Un’ultima volta LIOSITE

Pubblicato il

Autore

Categoria

Eccomi qui, la sera del 22 agosto, dopo infinite lotte riesco a rimettere online una nuova versione di LioSite.
Onestamente non so dire se sia migliore della precedente, non è detto; ma anche questa volta questo misero sitarello è stato il mio salvavita.
Quando le cose non vanno diventa talmente importante riuscire a mantenere la testa occupata, impedire alle emozioni di prendere il sopravvento, cercare di essere il più lucidi possibili.
Non sto a dire le motivazioni della mia ultima discesa agli inferi, non ha alcuna importanza.
Quello che invece voglio sottolineare è come ognuno di noi dovrebbe riuscire ad avere un qualcosa a cui aggrapparsi nei momenti peggiori.
Un tempo per me erano gli amici, una amica, anzi UNA AMICA.
Ormai la parola amici fa parte solo dei ricordi di quello che credo di avere avuto un tempo e allora che fare?
Ho cercato la sfida con me stessa, con un cervello che rallenta (all’età non si scappa), con un fisico che mi tiene ferma su una sedia.
Mi sto imponendo di ignorare i limiti e di cercare di dare il meglio del poco che mi resta. Diciamo che almeno occupo il tempo, le giornate volano via e mi alzo la mattina con un qualcosa da fare.
E quindi ecco qui il nuovo sito, in cui ho cercato la leggerezza, la semplicità in guerra con Google (una sfida all’ultimo respiro).
Qualcosa ho fatto, ora posso solo aspettare e cercare di non illudermi troppo.
Ma rimando a domani o a lunedì gli aggiornamenti sul resto.
Grazie a chi ancora viene qui, il salotto è per voi.

Firma LIO con impronta di zampa

Una risposta

  1. Lio, ciao. Un po’ abbiamo imparato a “conoscerci”, dunque salto i preliminari dandoli per scontati. Amici…. Poi ognuno, in quel demanio, ha la sua storia la sua esperienza. Di A_mici ne ho. Quelli storici, i pochi sopravvissuti a stento all’uragano anni 70/80 e sue conseguenze, è sempre un grande piacere incontrarci, e basta quello. Non c’è bisogno di aggiungere parole, basta incrociare gli sguardi, che comunicano senza la necessità di abbellimenti o bugie “verbali”., sulle grandi imprese realizzate. Lo è l’essere ancora al mondo, in relativa buona salute. Poi ci sono i “nuovi” amici. Quelli conosciuti attraverso il medium della rete. Amici “virtuali”, non per questo di serie “B”, anzi. Tipo tu e io per intenderci. Ho ripreso l’abitudine, per un po’ sospesa, la mattina piuttosto che sfogliare il quotidiano ed il suop bollettino di guerra, andando a lavorare già nauseato, a sfogliare LioSite, curioso di vedere cosa ci proponi. La giornata comincia come dovrebbero cominciare sempre: con una Poesia. Ti abbraccio forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati ~ © 2002 - 2020

Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Privacy policy

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!