POESIE

Xeka Anileda
Ed ancora tacciono

Ed ancora tacciono
i venti soffiati
dal palmo della mano

ho laghi di lacrime
tegole rotte sopra il capo
ed un bacio esiliato al Sud.

Ed ancora la luce dei tuoi occhi
m’imprigiona le pupille
che non cercano scampo

mentre i sogni partecipano
alla morte del mio ventre
ancora caldo di te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!