POESIE

Wendy Cope
Nomi

Elisa fu per poche settimane
quand’era proprio piccola – una bimba –
Elisa – Lily, e molto presto Lil.

Più tardi fu Miss Steward, dal droghiere,
poi fu “amor mio”, “mia cara”, e poi fu “mamma”.

A trent’anni era vedova, riprese a lavorare.
Mrs. Hand. E sua figlia già cresceva,
si sposava, metteva al mondo un bimbo.

Ora era “Nanna”. A chi andava a trovarla
“Mi chiaman tutti Nanna”, diceva, ed era vero:
il dottore, gli amici, i negozianti.

Al reparto geriatrico è costume
chiamare tutti gli ospiti per nome
di battesimo. Nella sua scheda
non c’era “Lil”, né “Nanna”;
quelle ultime dannate settimane
fu nuovamente, come un tempo, Elisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!