POESIE

Walt Whitman
Io sono

[…]
XXI

Io sono il poeta del corpo,
E sono il poeta dell’anima.

I piaceri del cielo sono con me, e le pene dell’inferno sono con me,
I primi l’innesto e l’accresco su me stesso….le seconde traduco in lingua nuova.

Io sono il poeta della donna come dell’uomo,
E dico che è grande esser donna quanto esser uomo,
E dico che nulla è più grande della madre degli uomini.

Io intono un nuovo cantico d’espansione o di fierezza,
Di scappatoie e biasimi ne abbiamo avuti abbastanza,
Io dimostro che la dimensione non è che sviluppo.

Hai distanziato gli altri? Sei il Presidente?
È una bazzecola….ciascun altro non farà che arrivarci, e passerà anche oltre.

Io sono colui che cammina con l’avanzare della tenera notte;
Io invoco la terra e il mare già a metà presi dalla notte. […]

 

Da “Io celebro me stesso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!