Clicca sull'immagine per ingrandirla
Vivian Lamarque A vacanza conclusa

A vacanza conclusa dal treno vedere
chi ancora sulla spiaggia gioca si bagna
la loro vacanza non è ancora finita:
sarà così sarà così
lasciare la vita?

PS.: Siamo poeti
vogliateci bene da vivi di più
da morti di meno
che tanto non lo sapremo.

Letta da Sergio Carlacchiani

Comments (2)

  • Una vena malinconica riemerge da un passato pregno di spensieratezza
    e serenità. Un amaro commiato dagli svaghi estivi, balneari, con poche restrizioni. Quasi la fine di una licenza per rientrare nei ranghi di un alzabandiera inquadrati sugli attenti per assolvere l’addestramento alla vita. Come l’ avviso di una campanella che avverte la fine della vacanza, della ricreazione e lasciare gli amici e l’anarchia estiva per tornare ad una quotidianità di impegno proficuo.
    Un parafrasi della vita che sottintende ad un d o p o , senza più edonismo .

    • Complimenti Maurizio!
      Tu sei non solo un amante della poesia, ma ne hai una conoscenza e capacità di interpretarla che non è quella dettata dal solo istinto, ma dalla preparazione e dallo studio.
      Anni luce da me, che adoro leggere e lì mi fermo: interpreto le parole solo dentro di me dando loro il senso che il momento e il cuore mi suggerisce.
      Ma è davvero bello leggere le tue colte interpretazioni: grazie!


Lascia un commento

Il Tuo Indirizzo Email non sarà pubblicato.

*

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!