Clicca sull'immagine per ingrandirla
Vincenzo Cardarelli Oggi che t’aspettavo

Oggi che t’aspettavo
non sei venuta
e la tua assenza so quel che mi dice
la tua assenza che tumultuava
nel vuoto che hai lasciato
come una stella
Un uomo gurda di lontano una panchina vuotadice che non vuoi amarmi
quale un estivo temporale s’annuncia
e poi s’allontana
così ti sei negata alla mia sete
l’amore sul nascere
ha di questi improvvisi pentimenti
silenziosamente ci siamo intesi
amore, amore
come sempre
vorrei coprirti di fiori
e d’insulti.

 

Letta da Gianni Caputo

Lascia un commento

Il Tuo Indirizzo Email non sarà pubblicato.

*

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!