POESIE

Sergej Aleksandrovič Esenin
Vado vagando sulla prima neve

Vado vagando sulla prima neve
Con mughetti di forze esplose in cuore.
La sera ha dato luce ad una stella,
Azzurro cero lungo il mio cammino.

Io non so se c’è luce oppure buio,
Se nella selva canta il vento o il gallo.
Forse sui campi al posto dell’inverno
Vi sono cigni adagiati sul prato.

Come sei bella tu, bianca pianura!
Un lieve gelo mi riscalda il sangue!
Quanta voglia ho di stringere al mio corpo
Delle betulle i seni denudati.

O sedimento torpido dei boschi!
Nevosa ebbrezza dei campi di biade!…
Quanta voglia ho di stringer fra le braccia
I fianchi legnosi dei salici.

[1917-1918]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!