POESIE

Romano Battaglia
Tutto è spento

C’è il vento stanotte
che mi tiene per mano
per non farmi cadere a precipizio
nel profondo burrone della mente
dove le allodole si chiamano fra i rovi.
Non si può cadere così
quando il treno non è ancora arrivato
alla stazione della vita
Lio-prigionierae occhi cattivi scrutano i tuoi movimenti
come fossi un ladro.
Splendono nel cielo stelle diaboliche
e una luna fredda si è impigliata nei fili
dell’alta tensione.
La gente beve un caffè caldo
al bar della stazione
e non ha nulla da dirsi
nemmeno buona sera.
Trascino questo mio corpo stanco
verso la promessa di un’alba radiosa,
ma non vedo ancora la luce.
Tutto è spento
si sono spente le stelle
si è spenta la luna
e del mio desiderio forse rimane
un sogno.
È ormai troppo tardi per quell’alba radiosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!