Clicca sull'immagine per ingrandirla
Renato Zero Spiagge

Renato Zero - SpiaggeSpiagge
immense ed assolate
spiagge già vissute
amate e poi perdute
in questa azzurrità..
fra le conchiglie e il sale
tanta la gente che..
ci ha già lasciato il cuore
spiagge
di corpi abbandonati
di attimi rubati
mentre la pelle brucia
un’altra vela va..
fino a che non scompare
quanti segreti che..
appartengono al mare
un’altra estate qui
e un’altra volta qui
più disinvolta e più puttana che mai
mille avventure che
non finiranno se
per quegli amori esisteranno
nuove spiagge
di cocco e di granite
di muscoli e bikini
di straniere e di bagnini
quel disco nel juke box
suona la tua canzone
per la tua storia che..
nasce sotto l’ombrellone
spiagge
“instrumental”

un’altra vela va..
fino a che non scompare
quanti segreti che..
appartengono al mare
un’altra estate qui
e un’altra volta qui
più disinvolta e più puttana che mai
mille avventure che
non finiranno se
per quegli amori esisteranno
nuove spiagge
dipinte in cartolina
ti scrivo tu mi scrivi
poi torna tutto come prima
l’inverno passera’
fra la noia e le piogge
ma una speranza c’è..
che ci siano nuove spiagge.

Che ne pensi?
0/5
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Condividi su print
Condividi su email

Seguimi su:

Altre Citazioni

Altre Poesie

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!

Condividi se ti è piaciuto!

Fammi conoscere ai tuoi amici

Shares