POESIE

Paul Verlaine
Canzone d’autunno

I singhiozzi lunghi
dei violini
dell’autunno
feriscono il mio cuore
d’un languore
monotono.

Tutto soffocante
Foglie morte al ventoe smorto, quando
suona l’ora,
io mi ricordo dei vecchi giorni
e piango;

e me ne vo
al tristo vento
che mi porta,
di qua, di là,
simile a la
foglia morta.

 

 Letta da Lorenzo Pieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!