Clicca sull'immagine per ingrandirla
Pastore Martin Niemoller Prima di tutto

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali
e fui sollevato perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti
ed io non dissi niente perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me
e non c’era rimasto nessuno a protestare.


Testo erroneamente attribuito a Brecht
Il testo della poesia viene da un sermone antinazista del pastore dopo di che fu arrestato dalla Gestapo su ordine diretto di Adolf Hitler nel 1937.
Rimane 8 anni prigioniero in vari campi di concentramento, fu liberato dagli Alleati nel 1945.
Il pastore dopo la guerra passò anni a predicare contro la discriminazione pronunciando più volte questo discorso.
Una versione è inscritta nel Monumento all’Olocausto a Boston.

Lascia un commento

Il Tuo Indirizzo Email non sarà pubblicato.

*

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!