Clicca sull'immagine per ingrandirla
Pablo Neruda Amore

Giochi di luce su una coppia di amantiDonna, avrei voluto essere tuo figlio, per berti
il latte dai seni come da una sorgente,
per guardarti e sentirti al mio fianco e averti
nel riso d’oro e nella voce di cristallo.

Per sentirti nelle mie vene come Dio nei fiumi
e adorarti nelle tristi ossa di polvere e di calce,
perché il tuo essere passasse senza pena al mio fianco
e uscisse nella strofa – puro d’ogni male –.

Come saprei amarti, donna, come saprei
Amarti, amarti come nessuno seppe mai!
Morire e amarti
ancor di più.

E ancor di più amarti,
di più.

 

Non ho trovato il nome di chi la legge 🙁

Lascia un commento

Il Tuo Indirizzo Email non sarà pubblicato.

*

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!