Clicca sull'immagine per ingrandirla
Mark Strand The guardian
Page 2

The sun setting. The lawns on fire.
The lost day, the lost light.
Why do I love what fades?

You who left, who were leaving,
what dark rooms do you inhabit?
Guardian of my death,

preserve my absence. I am alive.

 

HERE the Italian version

Che ne pensi?
0/5

Lascia un commento

Il Tuo Indirizzo Email non sarà pubblicato.

*

Seguimi su:

Vuoi leggere altro?

Altre Citazioni

Altre Poesie

Giovani di colore seduti di schiena

Gen Rosso
Lavori in corso

C’è bisogno di silenzio, c’è bisogno di ascoltare
c’è bisogno di un motore che sia in grado di volare
c’è bisogno di sentire, c’è bisogno di capire
c’è bisogno di dolori che non lasciano dormire […]

Vai Avanti »

Edgar Lee Masters
Serepta Mason

My life’s blossom might have bloomed on all sides
Save for a bitter wind which stunted my petals
On the side of me which you in the village could see.
From the dust I lift a voice of protest: […]

Vai Avanti »

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!