Clicca sull'immagine per ingrandirla
Manuel Altolaguirre Sul mare

Non posso sapere le ore
che accumulo lungi da te.

Un sole implacabile vieta
che il tempo passi. Non arriva
la notte mai. Io volo
sotto una luce ch’è morte,
luce che accerchia il tuo mondo;
luce che, s’io non corressi
la corsa dell’astro,
sarebbe per me l’aurora.

Felice te, che non hai
luce costante, che godi
notte e giorno nell’anima. 

Non sai che cosa è smarrirsi
illuminato e insonne
nello spazio,tra nubi,
senza essere angelo, senza essere angelo.

Lascia un commento

Il Tuo Indirizzo Email non sarà pubblicato.

*

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!