Clicca sull'immagine per ingrandirla
Julio Cortazàr Blackout

Se vedi un cane vicino a una tomba
fuggi dall’elicottero: nevica già
la morte delicata per triturazione, attacco
del vuoto, occhi che bruciano
perché così è il cobalto, è l’idrogeno.
Soldatino di piombo, di cioccolato, corri
a cercare riparo: chi ti dice
che il cane non cede il suo posto? sono
così ottusi i cani.
E sennò, c’è la tomba:
caccia via quel morto a calci, copriti
con ciò che rimane, stracci, terra, ossa.
(Non dimenticare mai il Reader’s Digest,
è un buon passatempo, è istruttivo.)

Che ne pensi?
0/5
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Condividi su print
Condividi su email

Seguimi su:

Altre Citazioni

Altre Poesie

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!