POESIE

Hilde Kuhn
Quando saremo vecchi ballerini

Quando saremo vecchi ballerini
e il bianco della tua testa
si confonderà col chiaro del mattino;
quando il mio corpo tremerà
e non solo per il mio desiderarti;
quando saranno placati i venti,
fuggito il domani dei nostri figli,
spalancate le porte alle ultime voglie;
quando avrò concluso le mie guerre,
dato infine un nome al mio bisogno,
consegnata l’ultima missiva;
quando avrai svuotato le tue stanze,
perdonato finalmente il tuo destino,
cacciato un nemico senza nome.
Allora, metterò questa canzone e
faticosamente ci leveremo insieme.
Mi cingerai come un giovane amante
e danzeremo fino a scomparire.
Sarò più bella quando sarò stanca
e tu più uomo anche senza forze.
L’ultimo bacio sarà come il primo
e avrà il sapore delle nostre vite.
Solo allora sarò certa
che non sia stato vano viverti vicino.

Lettura di Gianni Caputo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!