POESIE

Friederike Mayröcker
Qualche volta in movimenti casuali

Qualche volta in movimenti casuali
la mia mano sfiora la tua mano, il dorso della tua mano
o il mio corpo coperto di abiti si appoggia quasi senza saperlo
un attimo contro il tuo corpo negli abiti
questi minimi movimenti quasi vegetali
il tuo sguardo di lato e l’occhio che vaga con intenzione nel vuoto
la tua domanda interrotta già all’inizio
dove vai l’estate
cosa leggi adesso
mi arrivano dritte al cuore
e attraversano la gola come un dolce coltello
e mi prosciugo come un pozzo in una estate calda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!