POESIE

Endre Ady de Diósad
Stringo con la mia mano

Stringo con la mia mano che invecchia, la tua mano,
e proteggo i tuoi occhi con questi occhi che invecchiano.

Belva di spente età, mi bracca l’orrore,
sono arrivato da te attraverso rovine di mondi, e attendo, insieme a te, atterrito.

Stringo con la mia mano che invecchia, la tua mano, e proteggo i tuoi occhi con questi occhi che invecchiano.

Non so perché né sino a quando rimarrò qui con te: ma stringo la tua mano e proteggo i tuoi occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!