POESIE

Dylan Thomas
E la morte non avrà più dominio

E la morte non avrà più dominio.
E i morti nudi si confonderanno
Con l’uomo nel vento e la luna occidentale;
Quando le loro ossa saranno scarnite e le ossa polite
Scomparse,
Avranno stelle ai gomiti e ai piedi;
Per quanto ormai impazziti avranno una mente sana,
Per quanto anneghino in mare sorgeranno ancora;
Per quanto gli amanti si perdano, l’amore resterà;
E la morte non avrà più dominio..

E la morte non avrà più dominio..
Sotto i gorghi del mare
Anche giacendo a lungo non moriranno nel vento;
Torcendosi ai tormenti, al cedere dei tendini,
Legati ad una ruota non si spezzeranno;
La fede nelle loro mani sarà troncata in due,
E i mali unicorni li trapasseranno;
Strappati da ogni lato non si schianteranno;
E la morte non avrà più dominio.

E morte non avrà dominio.
Mai più i gabbiani gli grideranno agli orecchi
Né le onde furiose si infrangeranno alle rive;
Dove un fiore sbocciò più nessun fiore
Potrà rialzare il capo a raffiche di pioggia;
Per quanto ormai impazzite, stecchite come chiodi,
Le teste dei messeri martelleranno fra le margherite;
Irrompendo nel sole finché il sole non precipiterà.
E la morte non avrà più dominio.

QUI la versione inglese originale

Letta da Lorenzo Pieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!