Clicca sull'immagine per ingrandirla
Corrado Calabrò Imprinting

Ad occhi chiusi
per vedere il tuo volto
Le mie mani cercano i tuoi fianchi
perché non sanno
di non sapere ricalcare ancora
i muti segni in alfabeto Braille
che scrivevi col dito sul lenzuolo
La doccia nell’appartamento sopra
annuncia il giorno e anticipa la sveglia
Non ho parole nuove per amare
a tua immagine e somiglianza
un’altra donna.

(2009)

Da “Quinta dimensione” Poesie scelte 1958-2018

Che ne pensi?
0/5
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Condividi su print
Condividi su email

Seguimi su:

Altre Citazioni

Altre Poesie

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!