POESIE

Claudio Lolli
Storia e Geografia

È l’indotto che ci toglie trasparenza
quella meravigliosa gioventù
C’è una carta geografica sul muro
amore mio, dove ti porterei..
ma siamo già dovunque, e siamo sempre
e quasi sempre non ci siamo più.
Però sono testardo nella storia
con gli occhi chiusi tocco una città
Slittare impercettibile del mondo:
ecco l’azzurro.
Il mare manda un bacio. E se ne va.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!