POESIE

Charles Bukowski
Prima dell’AIDS

Sono contento di averle avute
tutte quante, sono contento di essermele fatte
così tutte.

Le ho infilate,
le ho chiavate,
le ho trombate.

c’erano così tanti tacchi a spillo
sotto il mio letto
che sembravano i saldi
di fine stagione.

Le misere stanze d’albergo,
le risse da ubriachi,
i telefoni che squillavano,
la gente che batteva sui muri.

Io ero
una furia
con gli occhi rossi
e due palle così,
sempre con la barba lunga,
senza un soldo,
volgare,
e ridevo
un sacco.

Le raccoglievo
direttamente dagli sgabelli dei bar
come fossero
prugne mature.

Le lenzuola sporche,
il pessimo whisky
fiato cattivo
i sigari schifosi
e al diavolo quello che succedeva
il mattino dopo.

Dormivo sempre col
portafogli sotto il
cuscino,
buttato sul letto assieme alle
depresse e alle
fuori di testa.

Charles-Bukowski-Prima-dell'AIDSEro bandito dalla metà
degli alberghi di
Los Angeles.

Sono contento di essermele fatte tutte,
le scopavo, le fottevo e
cantavo, e
alcune di loro
cantavano con me
in quelle gloriose
mattine alle 3.
Quando arrivava la polizia,
era una
favola,
ci barricavamo dentro
e li prendavamo per il culo,
ma loro non hanno mai aspettato
fino a mezzogiorno
(quando dovevi lasciare la camera) per
arrestarci,
non eravamo così
importanti.

Anche
se io pensavo che invece lo eravamo
quando camminavamo verso il bar,
e che posto era quel bar
verso mezzogiorno,
così calmo e
vuoto,
un posto dove cominciare
da capo
con una tranquilla
birra
guardando fuori attraverso il
parco
con le anatre laggiù
e gli alti alberi
laggiù

Così
ero sempre al verde, ma da qualche parte
i soldi arrivavano sempre,
e io aspettavo,
tenendomi pronto
a scopare, fottere, chiavare
e cantare di nuovo
in quei bei vecchi tempi
quei vecchi tempi davvero
molto molto belli
prima dell’Aids.

 

QUI la versione originale Inglese da “The Last Night of the Earth Poems”

 

Letta da Mario Michele Pascale (Poiesis)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!