Clicca sull'immagine per ingrandirla
Charles Baudelaire La fontana di sangue

Mi pare, a volte, che il mio sangue fiotti
come una fontana dai ritmici singhiozzi.
Lo sento colare con un lungo murmure,
ma mi tasto invano in cerca d’una ferita.
Fluisce attraverso la città come per un campo recintato
e trasforma i selciati in isolotti,
cava la sete a ogni creatura,
tinge la natura in rosso.

Spesso al vino capzioso ho chiesto di addormire
per un giorno il terrore che m’assilla;
ma il vino rende l’occhio più acuto e l’orecchio più fino.

Ho cercato nell’amore il sonno dell’oblio;
ma l’amore, per me, non è che un materasso d’aghi
fatto per procurare da bere a crudeli puttane.

 

QUI la versione originale in francese

Che ne pensi?
0/5
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Condividi su print
Condividi su email

Seguimi su:

Altre Citazioni

Altre Poesie

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!

Condividi se ti è piaciuto!

Fammi conoscere ai tuoi amici

Shares