POESIE

Chandra Livia Candiani
Dolore e gioia

Il mio dolore è un bambino buio
sta in piedi contro il vento
con i pugni sugli occhi
e la camicia spalancata al gelo
ha le tasche di pietra
nevica
sul suo corpo d’alfabeto
e sulle mani,
per un’imprecisione di colomba
manca il suo destino.
La mia gioia
è un ruggito silenzioso
uno sfondo fiorito
che delicatamente divora
le figure, manda in frantumi,
cantando, i vetri degli occhi,
crepita la tenerezza dell’istante,
il suo agguato. Non c’è
dolore e non c’è
gioia, nella pianura del petto
passano le montagne,
gli uccelli fermi sul tempo
mi chiamano con nomi ingenui
e tessono i fili di un’insicura
scala, di una via
che dissolve l’uscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!