POESIE

Camillo Sbarbaro
Io t’aspetto

Io t’aspetto allo svolto d’ogni via,
Perdizione. Ti cerco dentro gli occhi
d’ogni donna che passa…
Sosto dai baracconi nelle fiere
a vedere la donna del serpente,
la fanciulla che vola.

Oh voluttà di dar tutto per nulla!
di tenere nel conto d’una paglia
questa vita ch’è tutto il nostro bene!

Quella che tutti ebbero, che ride
facile e non capisce, quella che
con un crollar di spalle e un muover d’anca
dentro tutto il mio mondo mi dissolva,
quella più disprezzabile che ignora
la sua potenza,
io prego che la strada m’attraversi.

Io, come un mendicante che venuto
sulla sponda del flume, sghignazzando
l’unico soldo che possiede getta,
per lei la vita getterei ridendo.

Da “Pianissimo”

Lettura di Lorenzo Pieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!