POESIE

Alda Merini
Una piccola ape furibonda

Cicabum cicabum cicabum cicabum.

Chi regala le ore agli altri vive in eterno
Gli orologi non sono mai andati agli appuntamenti.
Si può essere qualcuno semplicemente pensando.
La nevrosi è qualche cosa di circoscritto al pube.
C’è chi si masturba per non perdere l’orientamento.
Il sesso è sempre stato il puntiglio di Dio.
Il sesso è sempre stato il grande puntiglio di Dio.
Il mio letto è una zattera che corre verso il divino.
Si va in manicomio per imparare a morire.
Nessuno mi pettina bene come il vento.
La pazzia mi visita almeno due volte al giorno.
Foto elaborata di Alda MeriniConfondere la merda con la cioccolata
è privilegio di persone colte.
Sono una piccola ape furibonda.
Sono una piccola ape furibonda.
La nudità mi rinfresca l’anima.
Ho avuto trentasei amanti più iva.
Nessuno rinuncia al proprio destino
anche se è fatto di sole pietre.
I folli sono quelli che resistono agli amori facili.
Non ho paura della morte ma ho paura dell’amore.
Ogni uomo inventa il suo tipo d’amore.
Ci sono giorni che non si staccano dalle pareti.
Ci sono notti che non accadono mai.
Illumino sempre gli altri
ma io rimango sempre al buio.
Sono una piccola ape furibonda.
Sono una piccola ape furibonda.
Cicabum

 

Da “Aforismi e magie”

 

Giovanni Nuti al TG3 Linea Notte

 

Giovanni Nuti a Porto Cervo

Monica Guerritore live dal concerto Mentre rubavo la vita

Sempre Giovanni Nuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!