POESIE

Alberto Bevilacqua
Di tanto amarti

Di tanto amarti perduto
non resterà che questo:
Primo piano di Alberto Bevilacquail ricordare a strappi come ci si leva
una benda per rabbia da una ferita
fresca,
solo frammenti,dettagli a sangue,
o svolte fulminee,
il senso del dolore prima che il dolore esulti:
il poco, il breve
che non sapevamo vivendoli capaci d’immenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!