POESIE

Aisha Arnaout – A’isha Arna’ut
Metamorfosi

Inarcai il corpo
come il porcospino davanti al cane che abbaia
La sete di ali migranti
mi accarezzano le curve
trascendono il tocco della pelle
bucando i pori
Pensai
Domani diverrò uccello
Domani
E la metamorfosi
era già qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!