Invisibile e fraintesa sofferenza

Invisibile e fraintesa sofferenza

Lavorando ai vecchi post, aggiornando i link rotti e sistemando le immagini, ritrovo tanti vecchi “amici”: centinaia di pagine che ho condiviso sul sito e che fanno profondamente parte di me, della mia esperienza e del mio vissuto.
Questa che viene da uno dei libri meno noti di Oriana Fallaci, mi ha nuovamente colpito per la sua aspra verità.
Mi ricorda le persone che soffrono di depressione, regolarmente considerate “malate di immaginazione”.
Mi ricorda le persone grasse che sono solo mangione e scoppiano di salute.
Mi ricordano le persone che soffrono di malattie non visibili, o auto immuni come la stanchezza cronica o la fibromialgia: di una si dice che non hanno voglia di far nulla e delle seconde che sono l’immagine della salute.
E nessuno sa invece quanta sofferenza, quanta angoscia e quanto desiderio di comprensione e accettazione ci siano dietro queste malattie [e molte altre].
Non pensate che dovremmo tutti cercare di non giudicare lo stato di salute degli altri cercando invece di capire il loro soffrire?

Ecco qui cosa dice Oriana Fallaci.

“Incredibile quanto la gente sia sorda al dolore non fisico.
Se hai male allo stomaco o ad un piede, tutti cercano di rendersi utili e ti portan rispetto.
Ma se hai male all’anima nessuno ti aiuta.
Ti deridono, anzi: quasi che il dolore non fisico sia una cosa grottesca.
Cammini, cammini e non sai a chi domandare soccorso.
Non ti resta altro che rivolgerti a Dio: però ti sembra decente rivolgerti a Dio per un uomo che scappa?”

Oriana Fallaci
Penelope alla guerra

La mia firma con la zampa d'orso!

Dammi una mano: Condividi questo pensiero
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su print
Condividi su email

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Fammi conoscere ai tuoi amici

Shares