Citazioni

Tiziano Terzani
La storia di questo viaggio […]

La storia di questo viaggio non è la riprova che non c’è medicina contro certi malanni e che tutto quel che ho fatto a cercarla non è servito a nulla.
Al contrario: tutto, compreso il malanno stesso, è servito a tantissimo.
È così che sono stato spinto a rivedere le mie priorità, a riflettere, a cambiare prospettiva e soprattutto a cambiare vita.
E questo è ciò che posso consigliare ad altri: cambiare vita per curarsi, cambiare vita per cambiare se stessi.
Per il resto ognuno deve fare la strada da solo. Non ci sono scorciatoie che posso indicare.
I libri sacri, i maestri, i guru, le religioni servono, ma come servono gli ascensori che ci portano in su facendoci risparmiare le scale.
L’ultimo pezzo del cammino, quella scaletta che conduce al tetto dal quale si vede il mondo sul quale ci si può distendere a diventare una nuvola, quell’ultimo pezzo va fatto a piedi, da soli.
Io provo.

Una risposta

  1. Mi pare di arrivare sempre qui con qualche ‘confessione’, insomma dettagli su di me, su quello che ho fatto, sulle cose in cui credo o gli autori che maggiormente sento miei (visto che per amarli li amo tutti).
    Sia ben chiaro che non lo faccio pensando di avere qualcosa di interessante da dire, so bene di essere una normalissima donna, senza successi di alcun genere da raccontare, né tanto meno una vita affascinante. No, questo lo so bene, fino a lì ci arrivo ancora anche io nonostante l’invecchiamento delle cellule grigie 😉
    No, parlo di me perché vorrei che tutte le persone normali come me, – quelle che hanno fatto la ‘solita’ vita, nulla di frizzante, anzi spesso anche un po’ avvilente, – iniziassero a capire quanto sono importanti nel loro piccolo. Vorrei dare spazio a tutte quelle persone che avrebbero desiderato raccontarsi, avere qualcuno con cui farlo, e soprattutto qualcuno che desiderasse ascoltarle.
    Ma forse sono solo io a sentire questa mancanza, a ‘subire’ questa strana sensazione di oppressione e di solitudine, questo scoprire mano mano che nemmeno esisto.
    Io comunque lo faccio, e oggi vi parlo di un altro dei miei grandissimi amori (letterari ovviamente): Tiziano Terzani.
    È stata la mia ancora di salvezza nei momenti in cui ho dovuto affrontare quello che non ero pronta nemmeno a prendere in considerazione: la malattia e la morte, non la morte che forse in fondo io desideravo, ma quella che non sarebbe dipesa da me ma da qualcosa al di là della mia volontà. E qui una splendida net amica del passato, Pia, mi fece un regalo senza nemmeno sapere che quel regalo mi avrebbe salvato. Mi mandò un regalo, lo ricordo perfettamente <3 c'era il libro "Ultimo giro di giostra", 3 bustine di erbe aromatiche, una confezione di aceto di Modena glazed, e una confezione di formaggio🤣
    Non avete idea di come mi sentii io nell'aprire quel pacchetto, cosa provai: fu una sensazione 'divina'.
    Questo a conferma di cosa si può trovare in rete: amicizia, affetto, sincerità: come mi manca Pia... spero stia bene.
    Abbiamo smesso di sentirci e credo che abbia fatto la scelta giusta: allora io ero un macigno che poteva portare a fondo chiunque, depressione, voglia di morire, salute, solitudine ... ero davvero un peso per quelli che ancora sentivo e scegliere di volersi bene e quindi di evitare di sentirci è stata una sua scelta saggia che compresi benissimo e apprezzai.
    Tanto questo non ha cambiato nulla di quello che avevamo avuto fino a quel momento, tutto è rimasto nel mio cuore e avere ricordi così belli e dolci posso considerarla solo una immensa fortuna.
    Ammesso che qualcuno sia arrivato a leggere fin qui (chiedo scusa mi sono lasciata portare dai ricordi) fu questa citazione quella che mi diede una prospettiva diversa della malattia: io trovo queste parole 'immense" e per questo ve le regalo qui 😘 Buona domenica 💚 e buon inzio di Marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!