Seneca
Chi vuol essere da per tutto […]

Seneca Chi vuol essere da per tutto […]

Chi vuol essere da per tutto, non sta in nessun luogo.
Chi passa la vita in un continuo vagabondaggio, troverà molti ospiti, ma nessun vero amico.
Così è necessario che capiti a chi non si applica con assiduità allo studio di nessun autore ma tutti li scorre in fretta.
Non giova, né si assimila, il cibo rigettato appena preso.
Niente impedisce tanto la guarigione quanto il cambiare spesso i rimedi.
Non arriva a cicatrizzarsi la ferita, se si provano varie medicature.
Non cresce vigoroso l’albero che è spesso trapiantato.
Nessuna cosa, per quanto utile, reca giovamento in un fuggevole contatto.
Troppi libri producono dissipazione: perciò, se non ti è possibile leggere tutti i libri che potresti avere, basta che tu abbia i libri che puoi leggere.

 

LETTERA 2 – “La lettura che giova” “L’arte di vivere”

Lascia un commento

Il Tuo Indirizzo Email non sarà pubblicato.

*

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!