Citazioni

Sándor Márai
La maggior parte […]

La maggior parte delle persone non sa amare né lasciarsi amare, perché è vigliacca o superba, perché teme il fallimento.
Si vergogna a concedersi a un’altra persona, e ancor più ad aprirsi davanti a lei, poiché teme di svelare il proprio segreto…
Il triste segreto di ogni essere umano: un gran bisogno di tenerezza, senza la quale non si può resistere.

3 risposte

  1. (via Sándor Márai – La maggior parte […])

    Giornatina di real 🤢🤮💩 permettetemi tutti i termini.
    Per metà ho tentato di sopravvivere puntellandomi la testa e gli occhi senza combinare nulla, nel pomeriggio mi sarei presa a pugni per cercare di fare qualcosa, ma guardavo le cose e l’occhio vedeva sdoppiato.
    Alla fine l’ho spuntata io e sono riuscita ad aggiungere qualche nuova poesia sul sito e ben “una” citazione che è poi quella che ho deciso di mettere qui.
    È che quando sto così mi ritrovo a guardarmi dentro, a giudicarmi, e questa citazione pareva la avessi messa lì appositamente.
    Vediamo di non fare i falsi cercando di difenderci: è quasi sempre vero quello che dice Sándor Márai, non sappiamo accettare i nostri limiti e tanto meno sappiamo ammetterli.
    Un modo perfetto con cui alla fine ci facciamo del male.
    E non aggiungo altro: sono già malvista da troppi 😉.
    E voi. cari amici, come ve la state passando?
    Vi abbraccio 🧡💛

  2. I limiti, questi sconosciuti…rinnegati, occultati, vissuti come colpe inconfessabili; come siamo bravi a far del male a noi stessi, eppure basterebbe così poco, basterebbe capire che anche gli altri ( la maggior parte, almeno) vivono le nostre stesse paure, hanno le nostre stesse difficoltà, provano il nostro stesso disagio. Ammettere la propria fragilità è più difficile che confessare un crimine , anzi tanti crimini sono commessi pur di nasconderle ,le nostre fragilità. Non c’è senso in tutto questo, non ci rende migliori ne’ci fa stare meglio. Chissà se un giorno rinsaviremo

    1. Ciao Luisella,
      che bello leggere delle parole che, per quanto scritte molto meglio, esprimono esattamente quello che pure io penso.
      Mi pare così stupido che non ci si renda conto di questo stato di cose, soprattutto pensando che siamo proprio noi esseri umani, a condannare e condannarci sulla base di continui paragoni.
      Ricchezza, povertà, bellezza, cultura, differenze di ogni genere diventano qualcosa di cui vantarsi o con cui dannare altri.
      Ma non è poi sempre la stessa cosa? Abbiamo tutti caratteristiche varie, alcune simili, altri differenti: nessuno ha mai stabilito se meglio o peggio una rispetto l’altra.
      E allora? Basta “ACCOGLIERE” il differente quanto l’uguale per potere comprendere e vivere di una relativa bonaccia 🙂
      Buonanotte 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!