Romano Battaglia
Seguendo un veliero, un delfino […]

Romano Battaglia Seguendo un veliero, un delfino […]

Seguendo un veliero, un delfino entrò nel porto e incominciò a vagare su e giù per il canale fra lo stupore della gente.
Vi rimase a lungo e diventò amico di tutti i bambini che gli portavano il gelato e le caramelle.
Una notte si accorse che i pescatori volevano catturarlo.
Tentò di fuggire, ma una fiocina lo colpì al cuore.
Il delfino ferito continuò a nuotare e a lamentarsi piano.
Le sue grida di dolore furono udite da tutti i bambini della città che si riversarono a centinaia sul molo per soccorrerlo.
Le barche con a bordo i pescatori che lo avevano ferito si dileguarono nel buio e il povero animale si avvicinò alla banchina per salutare un’ultima volta i suoi amici.
Mentre moriva, i bambini piangevano e tutte quelle lacrime si trasformarono in pioggia: i loro sospiri si trasformarono in vento e la notte fu offuscata da un temporale che fece affondare le barche dei pescatori.

Lascia un commento

Il Tuo Indirizzo Email non sarà pubblicato.

*

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!