Citazioni

Romano Battaglia
Appoggia l’orecchio sopra la […]

Appoggia l’orecchio sopra la corteccia di un vecchio albero, abbraccialo e rimani ad ascoltare.
Sentirai la sua voce: all’inizio è fatta di tanti scricchiolii che, tutti assieme, formano un lamento.
Poi diviene più grave, sembra quella di un vecchio saggio che mormora preghiere.
Gli alberi sono vicini al cielo, conoscono più cose di noi e ci parlano se sappiamo ascoltarli.
Sui loro rami ci sono le foglie e fra di esse stormisce il mistero del mondo.
Dal rumore degli alberi potrai capire da quale parte spira il vento.
Segui l’insegnamento degli alberi, se vuoi saper qualcosa di più della vita.
Il meglio della vita è nascosto in un angolo del cuore dove abitano i nostri sogni.
La natura ha concesso a tutti la possibilità di sognare: ai saggi, agli sprovveduti, ai poveri, ai ricchi, agli animali e persino agli alberi che si innalzano verso il cielo nella speranza di toccarlo con i loro rami più alti.
Le foreste sono piene di sogni, come i cieli di stelle.
Senza sogni moriremmo di noia perché essi ci aiutano a vivere e a sperare.
La loro lunga vita passa tra inverni freddi, piogge, uragani e nonostante tutto sono sempre rifioriti a primavera.
Gli alberi non hanno bisogno di credere in Dio, perché Lui è in loro da sempre; vivono nel segreto del seme dal quale sono nati e non hanno bisogno di sapere altro.
Tutte le loro sofferenze sono nascoste all’interno del loro fusto e solo quando vengono tagliati é possibile vedere dai loro anelli , il numero delle loro pene.
Le foglie cadute, che il vento ha portato via, sono le illusioni svanite, quelle che rimangono adagiate sull’erba sono i nostri sogni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!