Citazioni

Roberto Benigni
Storia di Silvio Berlusconi pt.1

Tuttobenigni ’96
Storia di Silvio Berlusconi pt.1 

Elettori, elettori ed elèttrici, abbiamo scelto Roma per aprire la campagna elettorale anticipata, nel ventennale della ricorrenza delle elezioni anticipate. E vogliamo anticipare tutto in anticipo con questa ricorrenza.

Abbiamo scelto Roma per le sue origini storiche romane, per il suo amore per la patria, Roma la città del Concilio di Trento, Roma la città dei Cesari e degli Augusti, per fondare il partito che finalmente riporterà i contributi a una legislazione economica che consenta alle piccole e medie imprese un rinvangamento dell’economia contro l’articolo 43 bis del comma 72,   sull’aggravamento   fiscale   dell’aggiotaggio   che   ridia   vigore   all’occupazione   senza determinare   l’emendamento   in   contumacia,   perché   noi   siamo   sempre   stati   chiari   e presentiamo la chiarezza.
Grazie, elettori ed elettrauto.
Vogliamo riproporvi il nostro partito. Con la coerenza che auspico, e che ho sempre auspicato, ci presentiamo a voi, nella rissa elettorale, per proporvi la novità.
Il nostro partito ha scelto come simbolo il pinzimonio.
Visto che gli alberi erano tutti presi ci siamo buttati sulla verdura. Noi, però, l’abbiamo presa tutta. Noi siamo il partito del pinzimonio !

Amici  elettori,  grazie!  Grazie  tante!  Il  nostro  è  il  partito  della  smentita:  diteci  cosa dobbiamo smentire e noi lo smentiremo. Siamo il partito di Sant’Antonio, il partito più serio, quello del «cazzoimperio»!

Noi, elettori ed elettrauto, siamo per la riforma, per le anticipazioni, anticipiamo le elezioni, posticipiamo le elezioni del ’53, facciamole oggi! Elezioni l’ultima domenica di maggio, la prima di aprile, ultimo mercoledì di sabato…
Noi  vogliamo  la  proporzionale,  secca,  col  doppio  turno,  all’inglese,  il  ballottaggio,  e vogliamo ripristinare lo scorporo del proporzionale alla Camera, il maggioritario alla francese, il presidenzialismo all’americana, la bistecca alla fiorentina, e il bagno alla turca, e i rigatoni alla Amatriciana, la soluzione alla tedesca, il problema alla Sartori.

Elettori, noi abbiamo deciso di sciogliere le Camere e legare i bagni, sennò, vero ?, tutti questi appartamenti liberi in città…

Viva l’Austria! Noi, elettori, vogliamo ripristinare l’aggiotaggio contro il quorum del referèndum, super partes, probiviri, exit poll, minimum tax e par condicio. Elettori, noi abbiamo deciso, basta con la giustizia ! Noi non abbiamo problemi con la giustizia.

Basta con questi modelli esteri, alla francese, all’americana. Ce l’avevamo a due passi la soluzione: alla vaticana!!!
Quello è il governo forte, presidenzialismo duro, duraturo! Là si cambia capo di Stato praticamente ogni morte di papa. Quello era un modello da seguire.

 

(Ci risentiamo alla pt 2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!