Phil Klay
Se eleviamo il trauma a feticcio […]

Phil Klay Se eleviamo il trauma a feticcio […]

Phil-Klay-Se-eleviamoSe eleviamo il trauma a feticcio, i sopravvissuti sono in trappola, incapaci di sentirsi conosciuti davvero…
Non si rende onore a una persona dicendogli: «Non riesco proprio a immaginare quello che hai passato».
Ascoltate invece la sua storia e provate a mettervi nei suoi panni, per quanto duro o scomodo possa essere.

Dalla prefazione di “Le variazioni del dolore” di James Rhodes

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su stumbleupon
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Condividi su email
Condividi su print

Vuoi leggere altro?

Elizabeth Jennings
Friday

We nailed the hands long ago,
Wove the thorns, took up the scourge and shouted
For excitement’s sake, we stood at the dusty edge
Of the pebbled path and watched the extreme of pain. […]

Avanti»

Copyright © 2003-2018 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!