Citazioni

Oriana Fallaci
Come un legno […]

Come un legno che va alla deriva, incapace d’opporsi alla corrente del fiume, ignaro se l’acqua lo scaglierà sulla sponda o lo trascinerà fino al mare, così me ne andavo nella tua esistenza durante quell’autunno.
La mia battaglia contro l’amore, il cancro, era ormai perduta.
La mia fuga, un colpo di cannone sparato a salve.
E invano, oppressa dalla sensazione d’aver commesso un errore senza rimedio, mi chiedevo dove avessi sbagliato.
Capirlo, del resto, mi sarebbe servito a ben poco

3 risposte

  1. Mi è capitata sotto gli occhi per caso questa citazione di Oriana Fallaci.
    Cercavo di distrarre la testa dai pensieri più neri e, sentendomi persa e alla deriva, mi sono messa a preparare il post per domani sui Social.
    Come vedete siete sempre la mia ancora di salvezza 💚💛
    Mi sento anche io andare alla deriva come il legno di cui parla Oriana Fallaci, come lei ora so di avere perso la mia battaglia.
    Ma non mi sento oppressa da nulla se non dal peso di doverlo dire alle persone che amo, che contano nella mia vita
    Errori? Talmente tanti nel corso della mia vita che sarebbe una dimostrazione di stupidità cercare ora di porvi rimedio 😏
    Si va avanti comunque, si deve andare avanti con la vita di sempre perché questa è la nostra vita, una strada da percorrere fino in fondo.
    Mi spiegherò meglio più avanti, lo prometto 😘

  2. Si va avanti comunque, si deve andare avanti con la vita di sempre perché questa è la nostra vita, una strada da percorrere fino in fondo. Parole forti, personali, graffianti nella loro semplice verità. Mai scontate perchè pagate con la propria di vita. Abbraccio il coraggio e l’umana forza di condivisione. Legni alla deriva che accettano la propria storia non perchè non sia possibile fare altrimenti ma per la dignità e l’amore e per il dono che possiamo essere anche nel dolore e nella sconfitta. Grazie per tutto il tuo impegno di condivisione della bellezza che soppravvive a noi e per mettere in circolo questo antidoto alla mediocrità, al silenzio dell’anima che è il peggiore dei silenzi. Piero

    1. Piero, grazie delle tue parole che comunque mi confondono …
      Io non faccio che cercare di essere coerente con quello che ho tentato di essere per la mia intera vita: aperta agli altri prima di tutto, senza segreti, onesta e sincera.
      Coraggiosa? non so, non direi. Sarei falsa se dicessi di non avere un timore profondo dell’ignoto, se non ammettessi che mi fa stare male la “curiosità” per quello che non potrò vedere accadere alla mia famiglia, particolarmente ai miei figli.
      Ma tant’è, in questo caso non posso dire chi vivrà vedrà, anzi dovrei dire l’esatto opposto e purtroppo non avrò modo di farlo sapere 😋
      Cerco di sistemare le cose ora, fare in modo che LioSite non muoia con me, preparare parole per tutti quelli che potrebbero aspettarsele da me sperando di esserne in grado.
      Spesso, troppo spesso, mi ritrovo solo con uno straccio bianco in mano e fiumi di lacrime che ci finiscono dentro.
      Cose che tendo per me, perché in fondo sono solo debolezze mie, che ammetto ma che non voglio siano di tutti.
      Mi sento persa e molto sola, ma presumo che sia una cosa che accade a tutti.
      È stato bello trovare le tue parole: non avevo capito di essere stata così esplicita e forse non volevo esserla. A questo punto debbo essere chiara e spiegare e non so se sia corretto.
      Grazie Piero, spero di averti ancora qui nel salotto LioSite 🧡💛💚

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!