Citazioni

Nietzsche
Così parlò Zarathustra […]

– giacchè parla così la saggezza d’uccello:

«Ecco, non v’è alto, non v’è basso! Gettati di qui e di là, avanti e indietro, tu che sei leggero! Canta! Non parlar più!
– «non son tutte le parole fatte per i pesanti? Non son menzogne tutte le parole a colui che è leggero? Canta! Non parlar più!» –

Parte 3 I SETTE SUGGELLI (oppure: la canzone del Sì e dell’Amen). 7.

Così cantò Zarathustra.
Ma quando la danza ebbe fine e le fanciulle partirono, egli divenne mesto.
«Il sole è tramontato da lungo – diss’egli infine; il prato è umido e soffia un’aria fosca dal bosco.
Qualcosa d’ignoto m’aleggia intorno, pensoso. Come! Tu vivi ancora, Zarathustra?
Perché? A quale scopo? Di che? Per dove? Come? Non è follia vivere ancora?
Ah, miei amici, è la sera che mi chiede così. Perdonate la mia tristezza!
È giunta la sera, perdonatemi che sia scesa la sera!»
Così parlò Zarathustra.

Parte 2 LA BALLATA

Quando Zarathustra ebbe pronunciate queste parole, lo assalì un violento dolore per la prossima partenza dagli amici; così che pianse dirottamente; e nessuno riuscì a confortarlo.
E durante la notte egli se ne andò, solo, abbandonando gli amici.

Parte 2 L’ORA SILENZIOSA

Letta da Carmelo Bene

Una risposta

  1. Non stiamo parlando di fumetti, popcorn o noccioline americane; stiamo leggendo Nietzsche.
    Personalmente ero in terza liceo quando lo scoprii e fu un brivido che dura ancora oggi.
    Unire poi i suoi testi alla interpretazione incredibile di Carmelo Bene rende anche solo queste poche righe UNICHE.
    E stiamo parlando direi di uno dei suoi testi più noti, ma forse di noto di questa opera è solo il titolo e pochi la hanno letta.

    “– giacchè parla così la saggezza d’uccello:
    «Ecco, non v’è alto, non v’è basso! Gettati di qui e di là, avanti e indietro, tu che sei leggero! Canta! Non parlar più!
    – «non son tutte le parole fatte per i pesanti? Non son menzogne tutte le parole a colui che è leggero? Canta! Non parlar più!» –”

    Questa lettura è un addio, un distacco, sono pezzi scelti che rendono bene l’intensità di questa opera.
    Onestamente mi auguro la leggiate, se ancor non lo avete fatto: merita!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!