Massimo Bisotti
Non ti cercherò più […]

Massimo Bisotti Non ti cercherò più […]

Non ti cercherò più, che no non vorrà dire che non ci sentiremo, magari capiterà ancora che parleremo di te, di me, così come si parla del tempo e della spesa, della benzina che aumenta, della Pasqua che arriva, è di noi che più non parleremo.
Non ti cercherò più nella tua vita che era l’unica che portandomi a te mi riconduceva a me stesso, in quel luogo segreto del cuore dove perdendomi stavo bene e non volevo ritrovarmi. Più.
Non ti cercherò più nel vento, magari di nascosto e qui fra le linee della mia mano a inventarmi favole a lieto fine e previsioni di litri di gioia liquida addosso, fra le righe di una canzone, a cavalcare maree e nuvole di sogni dalle forme strane, come giustizieri affamati a tagliar la testa all’apatia.
Non ti cercherò più nelle infiltrazioni di sole sulla pelle, negli occhi della terra, nei territori scalzi di un sospiro di liberazione. Mai più nelle gocce, mai più nel profumo, mai più nei momenti rubati alla memoria, mai più nel cerchio concentrico di un anello che si allontana per tornare sempre al dito. Non ti cercherò più nel mio domani. E forse un giorno non ci riconosceremo, girando fra le mani le chiavi in ascensore di un amore chiuso per sempre ormai da sempre.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su stumbleupon
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Condividi su email
Condividi su print

Vuoi leggere altro?

Copyright © 2003-2018 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci