Citazioni

Luciana Littizzetto
L’uomo del mio destino ha un’abitudine […]

L’uomo del mio destino ha un’abitudine che lo ammazzerei con le mie mani non fosse che pesa otto volte me.
Quando deve riavvitare la caffettiera la stringe fino allo spasimo.
La lucchetta in una morsa diabolica.
Potesse ci piazzerebbe sopra anche i sigilli di ceralacca.
E se io decido di farmi un caffè per riaprirla devo prenderla a morsi o chiamare i vigili del fuoco.
Tanto svitarla per lui…
tric, è un attimo.
E che ci vuole? Ci vuole che ti odio.
Ci vogliono dei bicipiti come i tuoi, esondato nel cranio! Stessa cosa per il freno a mano.
Tira che ti ritira prima o poi si staccherà.
Prego il cielo ogni giorno.
E poi cosa metti il freno a mano a fare? Abitassimo a Salice d’Ulzio lo capirei.
Ma via Juvarra è tutta in piano.
Non posso passare le mattine a prendere a roncolate la leva del freno col tacco dello stivale che è di gomma e mi rimbalza sul naso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!