Citazioni

Julio Cortázar
Preambolo […]

Preambolo alle istruzioni per caricare l’orologio

Pensa a questo: quando ti regalano un orologio, ti regalano un piccolo inferno fiorito, una catena di rose, una cella d’aria.
Non ti danno soltanto l’orologio, tanti, tanti auguri e speriamo che duri perché è di buona marca, svizzero con àncora di rubini; non ti regalano soltanto questo minuscolo scalpellino che ti legherai al polso e che andrà a spasso con te.
Ti regalano – non lo sanno, il terribile è che non lo sanno -, ti regalano un altro frammento fragile e precario di te stesso, qualcosa che è tuo ma che non è il tuo corpo, che devi legare al tuo corpo con il suo cinghino simile a un braccetto disperatamente aggrappato al tuo polso.
Ti regalano la necessità di continuare a caricarlo tutti i giorni, l’obbligo di caricarlo se vuoi che continui ad essere un orologio; ti regalano l’ossessione di controllare l’ora esatta nelle vetrine dei gioiellieri, alla radio, al telefono.
Ti regalano la paura di perderlo, che te lo rubino, che ti cada per terra e che si rompa.
Ti regalano la sua marca, e la certezza che è una marca migliore delle altre, ti regalano la tendenza a fare il confronto fra il tuo orologio e gli altri orologi.
Non ti regalano un orologio, sei tu che sei regalato, sei il regalo per il compleanno dell’orologio.

Historias de Cronopios y de Famas

Letta da Andres Molina Ochoa
Preámbulo a las instrucciones para dar cuerda al reloj.

Una risposta

  1. Un vero gioiellino questo, che probabilmente pochi conosceranno ma che vale davvero la pena di leggere a pensarci un poco.
    “𝓟𝓮𝓷𝓼𝓪 𝓪 𝓺𝓾𝓮𝓼𝓽𝓸: 𝓺𝓾𝓪𝓷𝓭𝓸 𝓽𝓲 𝓻𝓮𝓰𝓪𝓵𝓪𝓷𝓸 𝓾𝓷 𝓸𝓻𝓸𝓵𝓸𝓰𝓲𝓸, 𝓽𝓲 𝓻𝓮𝓰𝓪𝓵𝓪𝓷𝓸 𝓾𝓷 𝓹𝓲𝓬𝓬𝓸𝓵𝓸 𝓲𝓷𝓯𝓮𝓻𝓷𝓸 𝓯𝓲𝓸𝓻𝓲𝓽𝓸, 𝓾𝓷𝓪 𝓬𝓪𝓽𝓮𝓷𝓪 𝓭𝓲 𝓻𝓸𝓼𝓮, 𝓾𝓷𝓪 𝓬𝓮𝓵𝓵𝓪 𝓭’𝓪𝓻𝓲𝓪.
    𝓝𝓸𝓷 𝓽𝓲 𝓭𝓪𝓷𝓷𝓸 𝓼𝓸𝓵𝓽𝓪𝓷𝓽𝓸 𝓵’𝓸𝓻𝓸𝓵𝓸𝓰𝓲𝓸, 𝓽𝓪𝓷𝓽𝓲, 𝓽𝓪𝓷𝓽𝓲 𝓪𝓾𝓰𝓾𝓻𝓲 𝓮 𝓼𝓹𝓮𝓻𝓲𝓪𝓶𝓸 𝓬𝓱𝓮 𝓭𝓾𝓻𝓲 𝓹𝓮𝓻𝓬𝓱𝓮́ 𝓮̀ 𝓭𝓲 𝓫𝓾𝓸𝓷𝓪 𝓶𝓪𝓻𝓬𝓪, 𝓼𝓿𝓲𝔃𝔃𝓮𝓻𝓸 𝓬𝓸𝓷 𝓪̀𝓷𝓬𝓸𝓻𝓪 𝓭𝓲 𝓻𝓾𝓫𝓲𝓷𝓲; 𝓷𝓸𝓷 𝓽𝓲 𝓻𝓮𝓰𝓪𝓵𝓪𝓷𝓸 𝓼𝓸𝓵𝓽𝓪𝓷𝓽𝓸 𝓺𝓾𝓮𝓼𝓽𝓸 […]”
    Julio Cortázar lo conosco da tanto, come poeta mi è sempre piaciuto, ma di libri non ne avevo letti . “Storie di cronopios e di famas” è decisamente surrealistico, è una raccolta di brevi racconti da leggere con il contagocce (almeno per me….) ma ci sono pezzi che sono dei veri capolavori.
    Diviso in quattro parti: manuale di istruzioni, occupazioni insolite, materiale plastico e storie di cronopios e di famas: questo che vi metto e che mi auguro vi piaccia e vi incuriosisca fa parte della prima.
    Per chi conosce lo spagnolo vi ho messo una lettura. Purtroppo in italiano è impossibile trovare qualcosa.
    Poi ditemi se vi ha incuriosito ed obbligato a pensare 😀
    Buona domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!