Citazioni

Jonathan Safran Foer
Gabbie di batteria […]

È antropomorfismo provare a immaginarsi dentro la gabbia di un animale d’allevamento?
È antropodiniego non farlo?
Una gabbia per galline ovaiole concede in genere a ogni animale una superficie all’incirca di quattro decimetri quadrati: uno spazio grande poco meno di un foglio A4.
Le gabbie sono accatastate in pile da tre a nove – il Giappone detiene il record d’altezza per le gabbie di batteria, con pile di diciotto gabbie – in capannoni privi di finestre.
Entra mentalmente in un ascensore affollato, un ascensore così affollato che non riesci a girarti senza sbattere (esasperandolo) contro il tuo vicino.
Un ascensore così affollato che spesso rimani sollevato a mezz’aria.
Il che è una specie di benedizione, perché il pavimento inclinato è fatto di fil di ferro che ti sega i piedi.
Dopo un po’ quelli che stanno nell’ascensore perderanno la capacità di lavorare nell’interesse del gruppo.
Alcuni diventeranno violenti, altri impazziranno.
Qualcuno, privato di cibo e speranza, si volgerà al cannibalismo.
Non c’è tregua, non c’è sollievo.
Non arriverà nessun addetto a riparare l’ascensore.
Le porte si apriranno una sola volta, al termine della tua vita, per portarti nell’unico posto peggiore (vedi Lavorazione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!