Citazioni

Haruki Murakami
11:56 pm […]

11:56 pm
È una metropoli quella che abbiamo sotto gli occhi.
La vediamo attraverso lo sguardo di un uccello notturno che vola alto nel cielo.
Nel nostro sconfinato campo visivo, appare come un gigantesco animale.
O un confuso agglomerato, composto da tanti organi avvinghiati l’uno all’altro.
Un’infinità di arterie si protendono fino alle estremità di un corpo inafferrabile, vi fanno circolare il sangue e ne rigenerano di continuo le cellule.
Trasmettono nuove informazioni, e raccolgono quelle vecchie.
Comunicano nuovi bisogni, e raccolgono quelli vecchi.
Portano nuove contraddizioni, e raccolgono quelle vecchie.
Al ritmo di queste pulsazioni, il corpo si accende in più punti, si infiamma, si contorce.
La mezzanotte è vicina, il metabolismo di base per sostenere la vita dell’organismo, che ha appena superato la fase culminante della sua attività, continua con vigore inalterato.
Un gemito, quasi un accompagnamento in sottofondo, si leva dalla città.
Un gemito monotono, privo di alti e bassi, eppure denso di presagi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!