Citazioni

Giorgio Celli
Ebbene, ogni amicizia […]

Vivete in un appartamento in cui siete assenti per molte ore al giorno? Non vi consiglio di accogliere in casa vostra un cane, e il perché è presto detto.
Quando era ancora un lupo, il cane viveva in gruppo, e ha conservato un suo certo bisogno di stare insieme, in parole povere di socializzare.
Il cane, lasciato solo in casa, soffre…
Vi prescrivo, nel vostro caso, di puntare piuttosto all’adozione di un gatto.
Difatti, il micio, allo stato selvatico, è un animale solitario, che, a parte gli incontri sessuali, e l’allevamento dei piccoli, se ne sta per i fatti suoi, e quindi non soffre di solitudine.
Certo, vi aspetta con impazienza, perché vi ama, ma non ha la bruciante necessità di compagnia del cane, che è, per così dire, iscritta nel suo patrimonio genetico.
Tra l’altro il gatto, se ha ben mangiato, e se si trova in un luogo dove nessun pericolo lo minaccia, il vostro appartamento insomma!, si fa, delle penichelle interminabili che durano fino a sedici ore al giorno.
E sogna perdutamente, non si sa cosa, ma sogna, forse le foreste delle sue origini, dove scorrazzava libero, e probabilmente più felice.
L’unico inconveniente è che se lui dorme a lungo durante il giorno, quando voi siete al lavoro, di notte – si tratta di un animale da abitudini crepuscolari e notturne – può decidere che, arzillo e riposato com’è, dovete giocare, oppure vi assedia per ricevere delle coccole, e così via, sottoponendovi ad una insonnia per eccesso di affetto.
Ebbene, ogni amicizia comporta qualche seccatura, e la si sopporti di buon grado che ne vale la pena!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!