Citazioni

Fabio Volo
Era una di quelle persone […]

Era una di quelle persone che probabilmente tutti, prima o poi, incontriamo almeno una volta nella vita.
Quelle persone che per un motivo inspiegabile e misterioso ti agganciano e non riesci a lasciare finché non ti distruggono e non ti fanno in mille pezzi.
Anche a persone intelligenti può capitare.
Anzi, il fatto che lei cercasse di dare un senso al modo in cui lui si comportava l’aveva completamente mandata fuori di testa.
Come un rebus di cui non trovi la soluzione.
“Non ho capito perché mi ha detto così! Perché ha fatto questo! Cosa voleva dire? Dove ho sbagliato?”
Quelle persone a cui diamo un’importanza enorme: pendiamo dalle loro labbra, dal loro giudizio.
Basta una parola negativa e tutti i complimenti che ci hanno fatto fino a quel momento non hanno più valore.
Hanno il potere di annientarti con una sola parola.
Si entra in competizione con noi stessi per avere un loro parere positivo.
Sono relazioni che non riesci a gestire; razionalmente capisci che ti fanno male, ma non puoi liberartene perché nascono in te le stesse dinamiche mentali di un tossicodipendente.
Tutto diventa ingestibile.
Perfino una cosa semplice come mandare dei messaggi al telefono diventa oggetto di dubbi universali:
“L’ultimo messaggio è il mio, che faccio: ne mando un altro perché non mi ha risposto, aspetto, chiamo con l’anonimo? Faccio l’offesa, o è meglio la versione spiritosa e simpatica? Inizio a offenderlo, dicendo che almeno per educazione dovrebbe rispondermi?
Il problema fondamentale tra loro era che amavano entrambe la stessa persona: lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!