Citazioni

Concita De Gregorio
Che cosa dice il dizionario del disamore? […]

Disamore.
Che cosa dice il dizionario del disamore? Che cos’è?
Sostantivo maschile, definizione: “Logoramento del sentimento d’amore”.
Quindi la fine di un amore, potremmo dire, la perdita di interesse, l’esaurimento, una cosa che c’era e adesso non c’è più, si è consumata, ma si può dire “ti disamo” per dire “non ti amo più”?
No, non è il vuoto dopo un pieno.
Non è: “C’era un vaso colmo d’amore e ora è vuoto d’amore”.
No, il disamore non è un vaso vuoto qualunque, non è un bicchiere vuoto di vino o vuoto d’acqua o vuoto d’amore, no.
Un vaso vuoto d’amore è ancora amato, è una cosa che è stata amata o che è amata adesso senza esserlo davvero.
È questo il disamore?
No, non è proprio quello a cui penso io, sebbene pensare nel caso del disamore sia un verbo improprio, perché il disamore è un refolo, la parola stessa sfugge, è un sentimento che non si chiarisce, è più un sentore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi se ti è piaciuto!

Dammi una mano, fammi conoscere ai tuoi amici!