Autore-Poeta: Sergej Aleksandrovič Esenin

Sergej Aleksandrovič Esenin Versi osceni

Canta, canta. Sulla dannata chitarra le tue dita danzano in semicerchio. Potessi annegare in questa orgia, [...]

Sergej Aleksandrovič Esenin L’uomo nero

Amico mio, amico mio, sono molto molto malato. Io stesso non so da dove mi venga questo male. Se sia…

Sergej Esenin Lettera alla madre

Sei ancor viva, vecchiarella mia? Anch’io son vivo. Salve a te, salve! Fluisca ancora sulla tua casetta [...]

Esenin Confessione di un teppista

È questa la più grande confessione Che possa fare un teppista. Io vado a bella posta spettinato, Col capo, come…

Sergej Aleksandrovič Esenin Laila

Oggi ho chiesto ad un cambiavalute che per un rublo dà mezzo tumàn, come dire in persiano alla mia bella…

Esenin La ballata della cagna

Al mattino nel granaio dove biondeggiano le stuoie in fila, una cagna figliò sette, sette cuccioli rossicci [...]

Esenin Stupido cuore, non battere!

Stupido cuore, non battere! Noi tutti siamo ingannati dalla felicità, Solo un mendicante chiede compassione... Stupido cuore, non battere. [...]

Sergej Esenin Non ho rimpianti

Non ho rimpianti, non chiedo aiuto, non piango Tutto passerà come la bruma dai meli bianchi Appassito in una decadenza…

Sergej Aleksandrovič Esenin Congedo

O caro amico, ci vedremo ancora, ché sempre nel mio cuore tu rimani. Ormai di separarsi è giunta l'ora, [...]

Esenin S'è intessuta sul lago

S'è intessuta sul lago la luce scarlatta dell'alba. Sulla foresta gemono sonori i galli cedroni. [...]

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest