Autore-Poeta: José María Álvarez

José María Álvarez Sepolcro classico

Fu nella primavera del 1485. Alcuni operai scavavano sull’Appia. Immaginate la lentezza del mattino, certi canti. […]

José María Álvarez Bambini che giocano sul Campo di San Zan Degolà

Lentamente i tuoi passi ti hanno portato –te e quel cane che ti segue– per calli e ponti che la…

José María Álvarez La bambina di Duino

Fu in una mattina di settembre. Il mare risplendeva come il sole in uno specchio. Io venivo da Trieste, e…

José María Álvarez Venezia

È la Venezia che adoro Dove sono felice Ma forse Non l’amavo già prima di contemplarla Non era stato quell’abbagliamento…

José María Álvarez da Tosigo Ardento

Uscendo dalla nebbia nel freddo d’un mare triste fluttuano i grandi galleggianti. […]

José María Álvarez Istantanea

Veli di bruma, lontano, lentamente attraversati da un sole di avorio liquido. Il vento muove soavemente i capelli […]

José María Álvarez Elegia

La sera sono solito passeggiare accanto alle navi giunte in porto. Contemplo il mare, gli uccelli. Divento vecchio. […]

José María Álvarez L’esiliato

La vita che amai e quel che fu il mio mondo. A volte sogno se ancora […]

José María Álvarez Wuthering Heights

Fai portare quanto t’è necessario. Non uscire. Perché? Non ci sono luoghi dov’essere felice. […]

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest