Autore-Poeta: Charles Baudelaire

Charles Baudelaire LXXVI. Spleen

Ho più ricordi che se avessi mille anni. Un grosso mobile a cassetti, zeppo di conti, versi, biglietti d’amore, processi,…

Charles Baudelaire Una carogna

Ricordi, anima mia, che vedemmo una volta, nel dolce mattino d'estate, una carogna? Era, dove il sentiero svolta, su un…

Charles Baudelaire L'anima del vino

Nelle bottiglie l'anima del vino una sera cantava: "Dentro a questa mia prigione di vetro e sotto i rossi [...]

Charles Baudelaire Le chat

Dans ma cervelle se promène, Ainsi qu’en son appartement, Un beau chat, fort, doux et charmant. [...]

Charles Baudelaire Il gatto

Un bel gatto forte, dolce e vezzoso passeggia nel mio cervello come a casa sua. Si sente appena quando miagola,…

Charles Baudelaire Il serpente che danza

Quanto mi piace vedere, cara indolente, Del tuo corpo così bello, Come una stoffa ondeggiante Scintillare la pelle! [...]

Charles Baudelaire L’orologio

L’orologio, il dio sinistro, spaventoso e impassibile, ci minaccia col dito e dice: Ricordati!I [...]

Charles Baudelaire Spleen e Ideale - Elevazione

Al di sopra degli stagni, al di sopra delle valli, delle montagne, dei boschi, delle nubi, dei mari, [...]

Charles Baudelaire XLVIII. La fiala

Esistono profumi forti per i quali è porosa ogni materia. Si direbbe che penetrino il vetro. Apri un cofanetto giunto…

Charles Baudelaire XCIII. A una passante

La via assordante strepitava intorno a me. Una donna alta, slanciata, a lutto, in un dolore maestoso, passò sollevando e…

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest