Autore-Poeta: Adam Zagajewski

Adam Zagajewski Io

È piccolo e invisibile come i grilli ad agosto. Come tutti i nani ama agghindarsi e cambiarsi. Abita tra […]

Adam Zagajewski Morandi

Gli oggetti vegliavano anche di notte, mentre lui dormiva sognando l’Africa; la brocca di porcellana, due inaffiatoi,. […]

Adam Zagajewski La musica ascoltata con te

La musica ascoltata con te resterà sempre con noi. Il grave Brahms e l’elegiaco Schubert, […]

Adam Zagajewski A mezzanotte

Parlammo a lungo nella notte, in cucina; alla morbida luce della lampada a petrolio gli oggetti, incoraggiati dalla sua delicatezza,…

Adam Zagajewski I profughi

Piegati da un peso che non sempre si vede avanzano nel fango o nella sabbia del deserto, chini, affamati, […]

Adam Zagajewski Sfoglia i tuoi ricordi

Sfoglia i tuoi ricordi cuci per loro una coperta di stoffa. Scosta le tende e cambia l’aria […]

Adam Zagajewski Il viandante

Entro in sala d’aspetto alla stazione, manca l’aria. In tasca ho un libro, poesie altrui, tracce d’ispirazione. […]

Adam Zagajewski Tentativo di lode al mondo mutilato

Tenta di cantare il mondo mutilato. Ricorda i lunghi giorni di giugno e le fragole selvatiche, le gocce del vino,…

Adam Zagajewski Try to praise the mutilated world

Remember June’s long days, and wild strawberries, drops of wine, the dew. The nettles that methodically overgrow […]

Copyright © 2003-2019 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest